Sblocchi umani tra accoglienza ed integrazione/Situazioni sbloccate e sbloccabili in Ambiente e Salute

La Corsa della Vigilia, Terza Edizione. Amore, Amicizia, Altruismo in ricordo di Francesco Pignatelli, in favore di Ant ed Abfo

La sensazione di non poter e dover essere in nessun altro posto, in quel momento, di stamattina, 24 dicembre: chi con la busta della spesa in favore del Centro Polifunzionale di Solidarietà Permanente, di Abfo, Associazione Benefica Fulvio Occhinegro, alla Salinella di Taranto; chi con una donazione in denaro in favore di Abfo ed Ant, Associazione nazionale tumori; chi con entrambe le cose e la tenuta sportiva pronto a “correre per Francesco Pignatelli” nella “Corsa della Vigilia” arrivata alla terza edizione. Abbiamo raccolto due buste di 562 euro (un totale di 1124) destinate ad entrmbe le associazioni. Un contributo in più a chi assiste le persone meno abbienti e senza fissa dimora della città, pronto a festeggiare con loro al cenone della vigilia, ed un contributo in più a chi assiste chi sta male, il male di Taranto secondo molti, seconto tanti, secondo troppi. C’erano tutte le persone importanti della vita di Francesco o tutte le persone importanti della professione, degli interessi, dello sport. In ogni persona presente, c’era un po’ di lui, di un frammento di vita, nella memoria. Una condivisione collettiva di pensieri, malinconie, rivivendo dolori personali, affrontandoli insieme con la voglia di reagire, sorridere, correre, come avrebbe fatto lui. «Il risultato è raggiunto, ci possiamo dire soddisfatti – diceva Edmondo Ruggiero – è sempre difficile raccogliere il tempo, la generosità, disponibilità di molti. E, personalmente, ringrazio tutti. La vera corsa l’abbiamo già fatta (ha detto riferendosi a colletta alimentare e donazioni). Un pensiero a chi è più sfortunato ed un pensiero, difficile da esprimere, a chi non la più fare questa corsa. Qui, c’è l’infaticabile lavoro di Laura Cimaglia. Cerchiamo di dare un senso gioioso a questa giornata. Per me, ha un significato simbolico, molto importante».

Maria Letizia Zavatta Prete rappresentava l’Ant: «Grazie, vedete, noi crediamo nella condivisione di valori. Corriamo con Francesco è un motto bellissimo. Portiamo un sorriso e la speranza, amore».

Fiorella Occhinegro, era li a nome di tutta la “Famiglia” dell’Abfo: «Si corre, con Francesco nel cuore. La vittoria è di tutti quanti. L’unione fa la solidarietà».

La mamma di Francesco ha anticipato l’avvio della corsa con il suo “In bocca al lupo a tutti con l’augurio di un anno sereno. Buon inizio”.

Chi segue questo blog, chi partecipa, sa chi sono Ant o chi è Abfo e continuerà a leggere di loro. Potete starne certi, fino a che avrò voglia di raccontarvi #LaTarantomigliore nella quale mi sono imbattuta in questi ultimi due anni della mia vita.