Situazioni sbloccate e sbloccabili in Ambiente e Salute

Lorenzo, a 5 anni, è diventato una stellina. Inconsapevole simbolo di battaglie e speranza nella lotta contro il cancro

Due anni fa, diventò inconsapevole simbolo delle battaglie di Taranto contro inquinamento ambientale e cancro infantile. A cinque anni, tumore al cervello, Lorenzo Zaratta, nato col cancro, diagnosticato quando aveva 3 mesi, amichevolmente chiamato Lollo, è diventato una stellina del firmamento. Chiunque di noi, abbia seguito, come giornalista o blogger, i due anni cruciali di Taranto, a volte consapevolmente, altre inconsapevolmente, si è imbattuto nella sofferenza fiera del suo papà, Mauro, nelle manifestazioni con il cartello sulla malattia di suo figlio, o negli striscioni dei suoi amici quando a Firenze provava a salvargli la vita. Una complicanza, gli ha tolto la vita. Ieri, il suo papà, con tenerezza, ha affidato al social media facebook questo messaggio nella bottiglia: “Cari amici/e volevo avvisarvi che Lorenzino ci ha fatto uno scherzetto…ha voluto diventare un angioletto…”. E, poi, ha aggiunto: “Chiunque vorrà salutare Lorenzino potrà farlo domani pomeriggio (oggi, 31 agosto 2014), alle 16:30 alla chiesa di Lama centro.Vi preghiamo di non fare telegrammi fiori o altro, se volete fate donazioni a  Fondazione Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze, ed associazione amici di Valerio e fondazione Tommasino Bacciotti“. Lorenzo e la sua storia lasceranno una scia di dolore incolmabile in chi sperando nella sua salvezza sperava in un certo senso di salvare tutti i bambini di Taranto. Non ho mai conosciuto il suo papà direttamente. Tanti miei amici gli vogliono bene. A lui, alla sua famiglia, alla mamma di Lollo, una carezza….:-(

 

Lorenzo e Mauro lottano con noi!

Lorenzo e Mauro lottano con noi!

 

Un bambino ammalato di cancro, ricordato dal cartello portato in Piazza Maria Immacolata da suo padre, alla manifestazione del 17 agosto 2012

Un bambino ammalato di cancro, Lorenzo, ricordato dal cartello portato in Piazza Maria Immacolata da suo padre, Mauro Zaratta, alla manifestazione del 17 agosto 2012

Help Todisco

In lontananza, il cartello del papà di Lorenzo